IL PAINTBALL

Il Paintball fu ideato nel 1976 da Hayes Noel, Bob Gurnsey e Charles Gaines e fu giocato per la prima volta nel New Hampshire usando una pistola a vernice per segnare gli alberi.

Data la velocità d’impatto (al massimo 300 piedi al secondo, 328 km/h per le competizioni internazionali), lo shell (l’involucro esterno) della Paintball si rompe al contatto con l’obiettivo o con un ostacolo, rilasciando il fill contenuto all’interno della paintball. Contrassegnato una volta da un giocatore avversario o della propria squadra, un giocatore è eliminato dalla partita che sta svolgendo e per rientrare in gioco deve attendere un round successivo o esistono tipologie di giochi dove si continua a rientrare in gioco fino al raggiungimento di un obiettivo prefissato. Questo gioco viene regolarmente praticato anche a livello agonistico, in competizioni e campionati per club e per nazionali in tutto il mondo. Il Paintball è diventato rapidamente popolare, specialmente negli USA ed ha raccolto una folta schiera di partecipanti ludici e sportivi in tutto il mondo diventando una disciplina sportiva che racchiude vari milioni di giocatori che hanno preso parte almeno una volta ad una di queste 3 tipologie di giochi di paintball:

* Woodsball

* Scenario

* Speedball

IL PAINTBALL – CAMPI DA GIOCO

Il Woodsball è la disciplina che viene giocata nelle aree boschive riservate e messe in sicurezza secondo gli standard del paintball e propone tantissime varianti di gioco competitivi e non. Molto spesso viene utilizzata come tipologia di campo ludico e per rievocazioni storiche e per partite con un gran numero di giocatori, denominate “Big Game”, alcuni eventi di questo genere hanno raggiunto gli oltre 1000 partecipanti durante un fine settimana.

Lo Scenario è un tipo di gioco ambientato appunto in uno scenario delimitato secondo gli standard di sicurezza del paintball e può rappresentare rievocazioni di luoghi storici ed altre ambientazioni di tipo urbane, futuristiche o di altre tipologie. Ogni squadra deve completare una serie di missioni per raggiungere la conquista dell’obiettivo che viene posto all’inizio del gioco. I giocatori possono indossare anche costumi specifici a tema rispetto allo scenario in cui andranno a giocare. Per renderlo più divertente, all’interno del campo vi sono delle scenografie adatte a reggere l’impatto delle paintball, così da rendere la scenario il più reale possibile.

Lo Speedball è la modalità considerata sportiva ed agonistica. Negli anni sono stati costituiti tantissimi campionati nazionali ed internazionali che hanno portato alla formazione di vari eventi. Le regole di un evento possono essere modificate specialmente regolamentando la frequenza di sparo (BPS), il posizionamento dei gonfiabili in pvc* (Layout), con l’obbligo che il layout sia simmetrico orizzontalmente e scegliendo la modalità di vittoria di un game. Le modalità più giocate negli ultimi anni sono tre:

* Premere un pulsante sulla base avversaria

* Recuperare una bandiera al centro del campo e portarla nella base avversaria

* Recuperare una bandiera nella base avversaria e riportarla nella propria

*Alla fine degli anni ’90 e all’inizio degli anni 2000, venivano utilizzati anche ostacoli di diversa natura, ma è diventata pratica comune e riconosciuta dalla totalità dei campionati sportivi l’utilizzo di gonfiabili in pvc. Le paintball di gelatina vengono sparate mediante appositi strumenti ad aria compressa chiamati marker (marcatori), se la paintball si rompe all’impatto rilasciando la gelatina colorata il giocatore sarà considerato marcato, mentre se la paintball rimbalza il giocatore si può considerare ancora in gioco. Durante le competizioni sono presenti molti arbitri che permettono il regolare svolgimento del gioco e la messa in sicurezza di un evento anche nel caso di eventi ludici.